MERCATO, TESSERATI RUOPOLO E OLIVEIRA

Il Pordenone Calcio ha tesserato due nuovi giocatori: il difensore Luca Ruopolo e l’attaccante Diego Santos Oliveira. Entrambi hanno sostenuto oggi il primo allenamento con il gruppo e nel pomeriggio sono stati presentati al centro “De Marchi”. Con loro il presidente Mauro Lovisa, il presidente onorario Gianpaolo Zuzzi, il direttore generale Giancarlo Migliorini, il direttore sportivo Sergio Pinzin e l’allenatore Carmine Parlato.

Ruopolo, nato il 18 febbraio 1981 a Napoli, proviene dal Mezzolara (serie D, girone D), con cui in questa stagione ha collezionato 11 presenze e un gol. È un difensore centrale di grande esperienza. Ha giocato con Carpi (28 presenze fra C1 e C2), Sassuolo (83 presenze e 5 reti in C2), Virtus Castelfranco (22 presenze in D), ancora Carpi (55 presenze e 2 reti in D), Jesolo (5 presenze in D), Castellana (19 presenze in D), Salò (24 presenze e una rete in D), Rovigo (71 presenze e 2 reti in D) e Mezzolara (75 presenze e 2 reti in D). Al Rovigo ha avuto come allenatore il tecnico neroverde Parlato e come compagni di retroguardia Niccolini e Dionisi. In attacco, invece, giocava Zanardo. «Conosco bene l’idea di gioco del mister. Ritrovo tanti compagni. Ringrazio la società per la fiducia che mi ha dato», ha detto il difensore.

Oliveira, nato l’11 febbraio 1987 a Camacan (Brasile), proviene dal Matera (serie D, girone H), con cui in questa stagione ha collezionato 11 presenze e un gol. È un esterno offensivo, che può giocare sia sulla fascia sinistra (quella preferita) che destra. Importante il suo curriculum: ha vestito le maglie di Padova (15 presenze in C1), Cittadella (29 presenze e 4 gol in C1, 57 partite e 4 reti in B), Vicenza (11 presenze in B), Unione Venezia (vittoria della serie D 2011/2012, 30 presenze e 12 centri) e appunto Matera (33 partite, 9 gol). «Ho trovato un’ottima squadra, una grande organizzazione e un centro sportivo che raramente ho visto nella mia carriera», sono state le prime parole di Oliveira.